L'associazione che raccoglie fondi per sostenere i bambini malati oncologici e le famiglie presso il Policlinico di Bari

Home
Chi siamo
Le attività

 

Laboratori

La ludoteca
Le news
I contatti
Documenti
Lo statuto
I partner
Le donazioni
Galleria Fotografica

Calendario

Eventi

 

Video

 

Archivio

  Scrivici

 

 

 

 

 

 

 

Nuovi organismi rappresentativi dell’Associazione

Ogni tre anni la Culla di Spago rinnova i suoi organismi rappresentativi.  L’Assemblea dei soci ha eletto il Comitato Esecutivo, il Consiglio dei Probiviri e il Consiglio dei Revisori dei Conti.

Ecco la nuova composizione dei tre istituti:

 

Presidente Onorario

Nicola Carofiglio

 Comitato Esecutivo

Presidente

Rosamaria Papa Fornaro

Vicepresidente

Grazia Cinquepalmi

Consiglieri

Cecilia Ambrosini

Riccardo Guglielmo

Angela Garofalo

 Tesoriere

Franco Di Pietro

Segretario

Lucio Bisignano

 

Consiglio dei Probiviri

Presidente

Marcella De Donato

Consiglieri

Paola Anaclerio

Supplenti

Rosellina Orsini

Elena Costantino

 

Consiglio Revisori dei Conti

Presidente

Franco Di Pietro

  Consiglieri

Teresa Caporusso

Enza Taccogna

Supplenti

Delia Bottiglieri

 

Dopo  cinque anni, cioè dopo quasi due mandati, Cecilia Ambrosini e Marcella  De Donato, rispettivamente Presidente e Vicepresidente uscenti della “Culla”, augurano a Rosamaria Papa e a Gabriella Petruzzelli e a Grazia Cinquepalmi, i più calorosi auguri di buon lavoro assicurando  che non faranno mancare consigli e sostegno nella fase iniziale della gestione dell’Associazione. La “Culla” è una piccola grande associazione che richiede cure e attenzione da parte di tutti.

Stralci dello Statuto dell’Associazione

 

 Art.1 - COSTITUZIONE

 a.    E’ costituita, con sede in Bari, Via Amendola 202, presso l’Ospedale Giovanni XXIII, l’Associazione di Volontariato denominata “La Culla di Spago”.

b.    I contenuti e la struttura dell’Associazione sono democratici, di ispirazione aconfessionale e apolitica.

c.     L’Associazione ha durata illimitata e non ha fini di lucro.

 

Art. 2 - FINALITA’

 a.     L’Associazione ha finalità di protezione dei minori da qualsiasi violenza sia fisica che morale, trascuratezza e abbandono o difficoltà, provocata anche da malattia.

b.    L’Associazione si propone di formare un gruppo di Volontari che lavori nell’ambito Ospedaliero come sostegno per i minori ricoverati e le loro famiglie.

c.     In particolare darà priorità:

Þ   Ad attività di sostegno  ai bambini lungodegenti per gravi patologie, per la difesa dei loro diritti, primi fra tutti quello alla salute, all’istruzione, al gioco quali essenziali fattori di armonico sviluppo dell’età evolutiva

Þ   al sostegno ai familiari

Þ  alla raccolta di documentazione scientifica, alla promozione di studi e ricerche in campo medico, utili a soddisfare i bisogni di salute dei bambini.

 

Art. 3 – ORGANI

 Sono Organi dell’Associazione:

a.     l’Assemblea degli aderenti

b.    il Comitato esecutivo

c.     il Presidente

 

…………………………………………………………………

…………………………………………………………………

 

Art. 10 – GRATUITA’ DELLE CARICHE

 Tutte le cariche sono gratuite. Hanno la durata di tre anni e possono essere riconfermate.

 

Art. 11 – IL BILANCIO

 a.     Ogni anno devono essere redatti, a cura del Comitato Esecutivo, i bilanci preventivo e consuntivo da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea, che deciderà a maggioranza di voto.

b.    Dal bilancio consuntivo devono risultare i beni,  i contributi o i  lasciti ricevuti.

 

Art. 12 – ADERENTI

 Sono aderenti all’Associazione tutti coloro che, disponibili ad operare insieme per la cultura della solidarietà e protezione del minore da violenze, sopraffazione,  trascuratezza e difficoltà, solitudine e malattia, ne facciano richiesta al Comitato e la cui domanda sia accolta.

 

Art. 13 – DIRITTI E OBBLIGHI DEGLI ADERENTI

 Gli aderenti hanno il diritto-dovere di partecipare alle assemblee, di votare direttamente o per delega, di svolgere il lavoro preventivamente concordato, di sottoporre al Comitato e all’Assemblea iniziative inerenti allo spirito associativo.

 

…………………………………………………………………

…………………………………………………………………

 

 Art. 17 – SCIOGLIMENTO DELL’ASSOCIAZIONE

 In caso di scioglimento dell’Associazione, deliberato con la maggioranza di tre quarti dei Soci aventi diritto al voto, si devolverà il patrimonio sociale ad altra Associazione avente finalità affini e/o complementari, sentito l’organo di controllo di cui alla Legge del  23/12/96 n° 662 art. 3.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

       

              © webmaster: Patrizia Rossini